Posti sul mercato di piazza Mazzini, Chiesa contesta il Comune di Chiavari

Il consigliere regionale Ezio Chiesa

Polemica tra il Comune di Chiavari e l’assessore regionale Chiesa sul bando per due posteggi nel mercato di piazza Mazzini. Chiesa: “Doveva restare tutto fermo fino al 2017”. Il Comune: “Attendiamo l’opinione della Regione, ma ci riteniamo nel giusto”.

E’ polemica fra il consigliere regionale Ezio Chiesa e il Comune di Chiavari sul bando emanato per l’assegnazione di due posteggi nel mercato di piazza Mazzini. Il consigliere ha reso nota la risposta dell’assessore regionale al commercio Renzo Guccinelli all’interrogazione presentata dal consigliere circa il bando pubblicato a luglio per l’assegnazione di due posteggi in concessione decennale, nel mercato giornaliero della piazza. “Il Comune di Chiavari non doveva predisporre il bando – afferma Chiesa –. Secondo Guccinelli infatti il Comune era chiamato ad applicare la norma transitoria che stabilisce come tutte le concessioni in essere sono prorogate fino al 2017”. L’amministrazione però è di tutt’altro avviso: “Non ci è giunta alcuna comunicazione ufficiale dalla Regione. Attendiamo quindi di sentire l’assessore ed eventualmente procederemo a verifiche con i nostri uffici. Ad oggi riteniamo di aver agito nel rispetto della legge, in quanto si sta parlando di due posti non assegnati che finora erano stati occupati con il metodo della spunta (un agente della municipale prende atto e segna chi ha occupato di volta in volta il posto)”.