Portofino, manca il gas: palestra a disposizione per le docce

La strada provinciale 227 di Portofino sulla quale sta operando anche l’Esercito

Oggi arriva Toti per fare il punto sull’apertura della nuova strada. La corrente elettrica sta tornando in tutto il Borgo. Un presidio per le emergenze di tipo sanitario. Oggi partono quattro battelli per Santa Margherita.

La situazione a Portofino, dove, oggi, arriva il presidente della Regione, Giovanni Toti, con l’assessore Giampedrone, “per fare il punto con il sindaco Matteo Viacava sulla strada da ricostruire e quella di emergenza da aprire sul monte col genio militare”, come spiegano dalla Regione. Nel Borgo, gli alpini, i vigili del fuoco e i tecnici dell’Enel sono stati impegnati per riportare la corrente elettrica a Portofino e, ieri, larga parte del Borgo era di nuovo raggiunta dal servizio: oggi si continua a lavorare per portare luce su tutta la banchina e in quella parte in cui manca ancora.  “Ci rimbocchiamo le maniche e non ci fermiamo – sottolinea Viacava – si lavora sodo per lanciare un segnale, il nostro segnale di ritorno alla normalità”. Manca ancora il gas, per cui viene fornita la possibilità di docce calde all’interno della palestra comunale. Per tutte le emergenze di tipo sanitario, invece, è stato creato e istituito un point all’interno dello Studio Medico del Borgo, presidiato da un medico e da un infermiere, attivo 24 ore su 24 e gestito dal 118 con supporto della Croce Rossa di Santa Margherita Ligure. Vediamo anche gli orari dei battelli di oggi, domani e domenica: da Portofino per Santa Margherita partiranno alle 10, 12, 14.30 e 16.30. Da Santa Margherita per Portofino alle 9.30, 11.30 e 14.