Porto di Chiavari, a giugno si attende il primo pagamento delle imprese al Comune

Il consigliere comunale Giorgio Canepa
Il consigliere comunale Giorgio Canepa

Vivace riunione dei capigruppo del consiglio comunale. Giorgio Canepa: “Malgrado gli annunci, i lavori non sono ancora conclusi. Non si capisce cosa farà l’amministrazione in caso di mancato pagamento”.

Ancora tanti dubbi, a Chiavari, sull’operazione di ampliamento del porto turistico cittadino, di cui si è discusso, l’altro giorno, in una conferenza dei capigruppo. Giorgio Canepa, capogruppo di Partecip@ttiva, sottolinea come il lavoro sia ancora da completare, e “le opere in corso, del valore di circa 500mila euro, sono soprattutto pubbliche, trattandosi di area pescatori, sistemazione aiuole e distributore di benzina”. Poi, rimane l’atteso pagamento di circa 2 milioni da parte del consorzio di imprese che ha realizzato le opere: “Il termine è slittato di anno in anno e ora a giugno è prevista la prima parte – conclude Canepa – Il vicesindaco Garibaldi ha detto che, se non pagano, l’amministrazione farà le azioni conseguenti, ma no si capisce di cosa si tratti”.