Polemiche politiche dopo l’esplosione della bomba

La minoranza risponde agli assessori: “Strumentalizzate la bomba per fini di parte”- Sono trascorsi dieci giorni dall’esplosione di una bomba carta davanti al palazzo comunale di Recco. Non sono stati trovati esecutori e mandanti del gesto, ma l’episodio fa fioccare le polemiche. Venerdì scorso, gli assessori della giunta Buccilli avevano manifestato la convinzione che una mano unica avesse attuato le esplosioni degli ultimi anni, ma anche invitato l’opposizione ad un clima più sereno in consiglio comunale. Adesso replicano tutte le forze del centro sinistra, che in un comunicato dicono: “Rigettiamo con sdegno le accuse, rivolte alla opposizione, di esasperare il clima politico. Consideriamo grave e pericoloso strumentalizzare quanto accaduto per fini propagandistici e di parte. L’avvelenamento dell’attività istituzionale semmai dipende da problemi tutti interni alla attuale maggioranza che non possono in nessun modo essere scaricati sulla minoranza”.


Redazione Radio Aldebaran – www.radioaldebaran.it