Plastica e inquinanti rimossi dopo i fuochi d’artificio

Il materiale raccolto ieri tra i due moli

Operazione di bonifica tra ieri e oggi con subacquei volontari supportati da alcuni professionisti. Plastica e altro materiale saranno smaltiti da Idealservice.

E’ effettivamente partita, a Recco, la promessa operazione di bonifica dei fondali marini nello specchio acqueo antistante la spiaggia centrale e i moli di ponente e di levante, dove si sono svolti gli spettacoli pirotecnici della Sagra del Fuoco. La pulizia è stata organizzata dal Comune di Recco in collaborazione con il Comitato Festeggiamenti per Nostra Signora del Suffragio e sono due le squadre di subacquei volontari in acqua, in collaborazione con una società di professionisti del settore, per recuperare dal mare plastica e altro materiale inquinante. I detriti trovati sui fondali saranno catalogati e smaltiti dalla Idealservice. Gli interventi  si concluderanno nella giornata di oggi. “Ci atteniamo con scrupolo a tutte le indicazioni fornite della normativa nazionale ed europea in materia di sicurezza in occasione dell’accensione dei fuochi d’artificio”, dicono il sindaco Carlo Gandolfo e l’assessore all’ambiente Edvige Fanin.