Pioggia di soldi e nuove opere nell’entroterra

A Cicagna sorgerà un nuovo centro polisportivo: palazzetto, bocciodromo, piscina e minigolf. Investimenti anche per una nuova strada di accesso alla Miniera di Gambatesa. Pioggia di soldi e grandi opere nell’entroterra del Tigullio. A distanza di sei anni dalla sua stipula, il patto territoriale del Tigullio Fontanabuona frutta ancora 1milione e 313mila euro, frutto della rinuncia di alcune aziende ai finanziamenti, che sono veicolati dalla Provincia. Il presidente Alessandro Repetto e l’assessore Arnaldo Monteverde, competente sui patti territoriali, hanno firmato oggi con i sindaci di diversi comuni del nostro entroterra i patti di stipula per utilizzare questi soldi per il finanziamento di nuove opere. La più significativa è rappresentata dal primo lotto di un’area attrezzata per il gioco ed il tempo libero a Cicagna. Sorgeranno un edificio polifunzionale, con bocciodromo al pian terreno, una piscina scopertas, un minigolf ed un anfiteatro.


Vediamo le altre opere che verranno in larga parte finanziate con questi fondi devoluti dalla Provincia: il parcheggio di Vallegrande fra Sestri Levante e Moneglia, unica opera prevista nelle località costiere, un nuovo frantoio in località Pratolungo a Mezzanego, una nuova strada di accesso alla miniera di Gambatesa, tra Ne e Moconesi. Sarà rivista la viabilità in località Prato di Caregli a Borzonasca, e completati i lavori per il percorso pedonale lungo il torrente Aveto in località Cabanne, a Rezzoaglio. Sorgerà un parcheggio pubblico in località Brizzolara, a Borzonasca,e si interverrà con restauri conservativi in due chiese: Santa Maria Annunciata a Lorsica e S. Ambrogio di Cornia di Moconesi.