Piastra ambulatoriale di “Santa”, tramonta l’ipotesi campi da tennis

L'ex ospedale di Santa Margherita Ligure

In consiglio regionale, rispondendo ad un’interrogazione di Capurro, Montaldo ha spiegato che si ragiona su due ipotesi: una struttura medica generale associata o uno spazio nell’ex ospedale.

Si è tornati a discutere della piastra ambulatoriale di Santa Margherita Ligure questa mattina in consiglio regionale, a seguito di un’interrogazione di Armando Ezio Capurro che chiedeva se era vero che l’Asl 4 non avesse voluto procedere alla stipula della convenzione per la cessione del terreno antistante l’ex ospedale per la realizzazione di box il cui ricavato sarebbe stato destinato alla ristrutturazione parziale dell’edificio in centro poli-riabilitativo. Capurro ha inoltre domandato dove potrà essere collocata la piastra ambulatoriale, chiedendo conto della voce che indicava come area prescelta quella dei campi da tennis. Ipotesi quest’ultima definita “accantonata” dall’assessore Claudio Montaldo, che ha invece illustrato due proposte alternative: o l’utilizzo di una struttura di medicina generale associata oppure una nuova sede nell’ambito della ristrutturazione dell’ex ospedale. “Entrambe le scelte indicate dall’assessore sono valide – ha replicato Montaldo – a questo punto spero soltanto che da parte del Comune di Santa Margherita non sussistano ostacoli al mutamento d’uso dell’ex ospedale”.