Petizione di esercenti a Chiavari: “Azzerare la tassazione”

L’emergenza ha svuotato Chiavari

E’ partita da un gruppo di esercenti di Chiavari, iscritti al Civ ma senza bandiere, la petizione al Comune per l’azzeramento della tassazione per tutto il 2020. La richiesta riguarda, in particolare, Tosap, Tari, Ica e il tributo per i dehors. L’iniziativa è stata illustrata in diretta su Radio Aldebaran da Francesco Leoni.  “Non sarà una ripartenza – dicono i commercianti promotori – perché non si  riprenderà da dove ci si è fermati. Dovremo mettere in campo tutte le risorse di cui disponiamo per costruire un nuovo Inizio”. Per questo, “noi non potremmo svolgere il nostro compito se l’aiuto alle nostre imprese si declinerà in termini come sospensione, slittamento, credito agevolato e similari. Per questo ci rivolgiamo all’amministrazione del Comune di Chiavari utilizzando un unico termine: azzeramento”. Il secondo step, poi, sarà “una sensibilizzazione dei proprietari dei fondi commerciali. Naturalmente si tratta di relazione tra privati ma la situazione economica è mutata e ognuno deve fare la propria parte”.