Percepisce l’indennità di disoccupazione, ma lavora ed è ricco: indagine a Rapallo della guardia di finanza

Indagine della guardia di finanza a Rapallo
Indagine della guardia di finanza a Rapallo

L’uomo si è visto sequestrare un attico e 450 mila euro. Percepiva l’assegno dell’Inps, ma lavorava nell’azienda di famiglia, attiva nel settore del commercio di prodotti elettronici. L’azienda, a sua volta, evadeva il fisco.

Lavorava nell’impresa di famiglia, era ricco e percepiva l’indennità di disoccupazione. Ma la guardia di finanza lo ha scoperto ed ora è finito nei guai con il fisco e la giustizia. E’ accaduto a Rapallo e l’uomo si è visto sequestrare dalle fiamme gialle un attico e disponibilità finanziarie per un valore complessivo di circa 450 mila euro. Si tratta del figlio del titolare di un’impresa a conduzione familiare, attiva nel settore del commercio di prodotti elettrici. In quattro anni di attività, secondo quanto ricostruito dalla finanza, l’impresa non ha dichiarato ricavi per quasi 1,5 milioni di euro ed evaso 635 mila euro di imposte dirette e 266 mila euro di Iva. Nello stesso periodo l’uomo avrebbe percepito circa 400 mila euro dall’impresa di famiglia, pur continuando ad incassare l’indennità di disoccupazione dell’Inps. L’impresa familiare è stata segnalata alla Procura della Repubblica per evasione fiscale e per la truffa all’Inps.