Partita dal Liceti la campagna di tamponi nelle scuole della Asl 4

Uno studente sottoposto a tampone in palestra

Ha preso il via questa mattina, nell’istituto Liceti di Rapallo, la campagna di screening, con tamponi rapidi, nelle scuole, per individuare la presenza del coronavirus prima dell’eventuale formazione di un cluster. Al Liceti, si proseguirà anche nei prossimi giorni, sino ad esaurire tutti coloro che avranno aderito, su base volontaria, tra le circa 1.000 persone che compongono la popolazione scolastica, tra studenti e personale. Domani si parte anche al Liceo Artistico Luzzati di Chiavari. “L’obiettivo è estendere, a breve, anche agli istituti comprensivi – spiega Paolo Petralia, direttore generale della Asl 4, seconda Asl ligure, dopo quella di Genova, a procedere in questo senso – e tenere sempre aggiornate le scuole superiori. Naturalmente, dipenderà dal livello di diffusione del Covid e quindi dalla possibilità di avere personale non impiegato già altrove”. Presente, stamattina, anche l’assessore regionale all’Istruzione, Ilaria Cavo, che commenta: “Sono fondamentali i comportamenti responsabili anche fuori dalla scuola. La pratica dei tamponi può essere un momento educativo, perché di richiamo.

Analisi immediate per i tamponi antigenici
L’assessore Ilaria Cavo ed il sindaco Bagnasco incontrano gli studenti