Partecip@ttiva: “A San Salvatore di Cogorno servono le rotatorie”

Si discute di viabilità a Cogorno
Si discute di viabilità a Cogorno

Anche nel corso dell’ultimo consiglio comunale i consiglieri Alberto Govi e Stefania Lenzi hanno ribadito la loro richiesta: “Ma ci rispondono che l’unica soluzione è realizzare la viabilità alternativa nella piana dell’Entella. Una grande utopia”.

Nel corso del consiglio comunale di Cogorno di sabato scorso, Partecip@ttiva è tornata a richiedere l’adozione di rotatorie al posto degli attuali semafori nel centro di San Salvatore. “Da sette mesi aspettiamo una risposta”, lamentano i consiglieri Albergo Govi e Stefania Lenzi. I quali affermano di aver ricevuto un’unica risposta: “I semafori saranno sempre necessari per ragioni di sicurezza”. Partecip@ttiva sottolinea che nei rettilinei di Corso Risorgimento e Corso XXV Aprile la velocità non è controllata, che spesso si formano lunghe code e che attraversare la strada è pericoloso. “La soluzione è sempre la stessa, realizzare la viabilità alternativa nella piana dell’Entella – concludono Govi e Lenzi – Questa è la grande utopia di Cogorno e la sola idea di città che ci sentiamo ripetere”.