Partecipazione così così all’assemblea pubblica sul Puc

Uno scorcio di Santa Margherita

Santa Margherita: aperti i termini per presentare osservazioni sui progetti della versione preliminare. I critici contestano l’area del porto e gli ampiamenti volumetrici consentiti per alcuni edifici.

Una partecipazione non certo oceanica ha segnato l’assemblea pubblica di ieri sera, a Santa Margherita, per l’illustrazione del Puc, seguita da una settantina di persone, compresi gli addetti ai lavori. L’illustrazione è toccata agli architetti Saverio Giardino e Giampiero Lombardini, che hanno ribadito come si sia puntato sul consumo di suolo parti a zero e spiegato che il piano preliminare, approvato in consiglio comunale, per 90 giorni potrà essere oggetto di osservazioni, da presentarsi anche a Regione e Provincia, per quanto di competenza. Non sono mancati gli interventi critici, puntati sui progetti che prevedono il recupero di immobili anche grazie ad aumenti volumetrici e all’area comprendente porto, Casa del Mare e cantiere Spertini. A proposito del porto, ha preso parte alla riunione Angiolino Barreca, presidente della “Santa benessere & social”, una delle due società che hanno avanzato progetti sull’area, ribadendo che esso sarà adeguato alle prescrizioni del Puc e del piano regionale della costa.