Parte nel Tigullio la campagna elettorale per il referendum

Anche a Portofino si vota il 5 giugno
Anche a Portofino si vota il 5 giugno

In quattro località, oggi, referendum day del Pd, mentre a Casarza, nei prossimi giorni, il M5S raccoglie lefirme contro le riforme del governo Renzi. Singola il “sabato comunista” di Portofino, in vista delle amministrative.

La politica. In campagna elettorale per le amministrative, spicca, perché alquanto insolito, il “sabato comunista” a Portofino, con il gazebo dei candidati del Partito Comunista dei Lavoratori, in via Roma, sino alle 13, “per offrire la possibilità a tutti i cittadini di rovinare la festa a lor signori”, come dicono gli organizzatori.

E’ partita, però, anche la campagna elettorale per il referendum dedicato alle riforme costituzionali. Il Partito Democratico del Tigullio bandisce un referendum day, con raccolta di firme, a Rapallo in piazza Cavour, dalle 10 alle 13 e dalle 16 alle 19, a Chiavari in via Martiri della Liberazione nel pomeriggio, a Lavagna in piazza Veneto, a Sestri in viale Dante, ovviamente sostenendo il Sì. Si firma contro le riforme, invece, con il banchetto del Movimento Cinque Stelle, domani a Bargone e lunedì a Cardini, dalle 19 alle 22.