Parco urbano, Pdl e Segesta Domani insorgono: “Tutta propaganda”

I consiglieri Bordero e Rossignotti

I gruppi consiliari sestresi del Pdl e di Segesta Domani uniti nella battaglia contro quella che definiscono un’operazione di propaganda sul parco urbano a opera della maggioranza e del consigliere Gueglio.

E’ un doppio attacco all’amministrazione e al consigliere Gueglio, quello dei gruppi consiliari del Pdl e di Segesta Domani sul parco urbano che dovrebbe realizzarsi a Sestri Levante nelle ex aree Fit. “Abbiamo assistito nei giorni scorsi a una vergognosa propaganda da parte della giunta e del consigliere Gueglio: prima con Ceselli che annuncia uno stanziamento di 1 milione di euro per il parco e poi con Gueglio che ha presentato un suo progetto personale in merito – commenta Gianteo Bordero – Anzitutto stanziare un milione di euro non è un titolo di merito, ma un’ammissione di colpa, dal momento che, nelle previsione iniziali del piano ex Fit, il parco non doveva costare nulla ai cittadini, in quanto doveva essere realizzato con oneri di urbanizzazione. Secondariamente si evince come il consigliere Gueglio sia ormai assolutamente allineato alla maggioranza, mentre fino a poco tempo fa era a capo del movimento referendario e ha combattuto una battaglia contro quella che proprio lui ha definito la “collina dei veleni”. “Sul parco gravano due ricorsi al Tar e quindi ci chiediamo di quale parco si stia parlando, perché fino a quando tali ricorsi saranno in piedi nulla potrà essere fatto su quelle aree – aggiunge Giacomo Rossignotti – si rischia di sollevare un polverone, dando false aspettative alla cittadinanza: questo progetto, presentato da uno dei primi fautori dell’opposizione alla maggioranza Lavarello, è una farsa, come conferma anche l’annuncio del sindaco sul fatto che nel giro di 15 giorni dovrebbe arrivare quella ceritficazione ambientale, relativa a una parte dei terreni oggetti del progetto di parco, che per anni non è arrivata”.