Paolo Donadoni candidato sindaco a Santa Margherita

Paolo Donadoni, candidato sindaco
Paolo Donadoni, candidato sindaco a “Santa”

L’avvocato nemmeno quarantenne annuncia la decisione in via ufficiale. Raccoglierà, almeno in parte, gli uomini dell’amministrazione uscente, “ma con tanti nuovi”.

“Mi accingo a entrare in un ambito per me nuovo con l’umiltà richiesta dai problemi sociali ed economici della città e, nel contempo, con senso di responsabilità per la stima e la fiducia che mi sono state da più parti manifestate”. E’ con queste parole che Paolo Donadoni, avvocato, 38 anni, dottore di ricerca in Bioetica all’Università di Genova, già presidente della onlus Il Melograno e del coro Voci d’Alpe, ufficializza la candidatura a sindaco di Santa Margherita. Dopo l’addio di De Marchi, raccoglierà in lista una parte dell’amministrazione uscente, ma aggiunge: “Ai miei concittadini sarò felice di presentare una squadra in gran parte composta da persone nuove al mondo politico, giovani, professionalmente competenti nei diversi settori della pubblica amministrazione, di temperamento moderato e aperte al dialogo”. I componenti della lista, comunque, saranno ufficializzati nelle prossime settimane, così come il nome della lista stessa. Nel comunicato in cui rompe gli indugi, Donadoni delinea anche una bozza programmatica: “La città in cui il turista desidera soggiornare – dice – è quella in cui il cittadino vive bene. Ritengo quindi una priorità tutelate la residenzialità anche con sgravi fiscali. Massimo impegno al settore dei Servizi Sociali focalizzando l’attenzione su famiglie e terza età”.