“Ospitalità diffusa”, assegnata la denominazione in Val d’Aveto

Il Monte Penna

La Provincia ha concesso il marchio a ventuno delle attività aderenti al Consorzio, presieduto da Giuseppino Maschio e nato nel 2009 nel territorio del Parco dell’Aveto e dintorni.

E’ arrivata, ufficialmente, anche la denominazione di “Ospitalità diffusa”, per gli operatori turistici delle valli Aveto, Graveglia e Sturla aderenti al consorzio “Una montagna di accoglienza nel Parco”. Sono ventuno le strutture alle quali la Provincia di Genova ha appena assegnato questo marchio, per un totale di 218 posti letto a disposizione dei turisti del nostro entroterra. A queste, si aggiungono oltre 200 posti in altre 10 strutture, rifugi compresi, che non corrispondono, per collocazione geografica o categoria ricettiva, ai criteri che permettono di ricevere la denominazione.