Ospedale di “Santa”: la città si oppone alla vendita

Quale futuro per l'ospedale di Santa Margherita?

A Santa Margherita Comune, gruppi politici e cittadini si stanno opponendo alla decisione della Regione di vendere l’ospedale cittadino.Il sindaco De Marchi e il presidente della commissione Chiarelli promettono battaglia per mantenere la struttura come presidio sanitario.

Assemblea pubblica sull’ospedale cittadino ieri sera a S. Margherita Ligure. Per una volta unite maggioranza ed opposizione sammargheritesi hanno detto no alla vendita a privati della struttura di via fratelli arpe. Anche la promessa fatta dalla Regione di reperire altri spazi per la piastra ambulatoriale viene molto criticata; il presidente della commissione consigliare, Piero Chiarelli, ritiene molto difficile recuperare in città uno spazio adeguato ai servizi sanitari promessi da Burlando. Il sindaco De Marchi e la sua maggioranza promettono di non concedere né ora né in futuro lo svincolo dell’edificio, sorto nel 1972 come monoblocco ospedaliero. Tutti i gruppi politici di S. Margherita Ligure, e molte associazioni cittadine, si dicono pronti a qualsiasi forma di protesta contro la decisione della Regione di vendere l’ospedale ai privati.