Opere pubbliche per 930 mila euro nel 2014 a Sestri Levante

Il sindaco di Sestri Levante Valentina Ghio
Il sindaco di Sestri Levante Valentina Ghio

La spesa più ingente è quella relativa alla passerella pedonale all’ingresso del porto. Lavori più ingenti previsti per il 2015 ed il 2016. Intanto, il Comune spende 5.700 euro in pane per i poveri.

E’ di 930.000 euro la spesa prevista in opere pubbliche per il 2014 dal Comune di Sestri Levante. La fetta più grossa, 460.000 euro, se ne andrà per la realizzazione di una passerella pedonale di accesso all’area portuale. Per asfaltature, marciapiedi e strade il Comune prevede invece di spendere 200.000 euro, mentre 150.000 euro sono destinati alla messa in sicurezza dei dissesti che si trovano in prossimità dell’ingresso del cimitero di Santa Vittoria di Libiola e 120.000 euro per la costruzione di nuovi loculi nel cimitero di San Bartolomeo e per la progettazione nel cimitero di Riva Trigoso. Più ingente la previsione di spesa per opere pubbliche per i due anni successivi: 4,5 milioni di euro per il 2015 e 2,6 milioni di euro per il 2016. Gli interventi più sostanziosi sono relativi al nuovo polo degli uffici comunali in Via Salvi, con una spesa prevista di 3,5 milioni di euro nel 2015, e alla sistemazione idraulica del torrente Petronio, con una spesa prevista di 2,2 milioni di euro nel 2016.

Opere pubbliche, ma anche pane nel bilancio del Comune di Sestri Levante. La giunta comunale ha infatti deliberato una spesa complessiva di 5.700 euro per acquistare questo genere di prima necessità nel 2014 a beneficio di chi si occupa di sfamare i più poveri: 3.300 euro serviranno per acquistare il pane che finirà sulla tavola della mensa dei Padri Cappuccini; 2.400 euro per il pane utilizzato dall’associazione “Semi di Speranza” per i sacchetti della cena distribuiti agli indigenti.