Opere edilizie senza permesso per 200mila euro: tre denunciati

I carabinieri al lavoro, stavolta in un cantiere
I carabinieri al lavoro, stavolta in un cantiere

I carabinieri della compagnia di Chiavari hanno portato a termine controlli su un cantiere in località Mexi, sulle alture di Zoagli. Denunciati proprietario, direttore lavori e impresario.

A seguito di una attività di controllo sui cantieri edili da parte dei carabinieri, tre persone sono state denunciate per aver eseguito, a Zoagli, opere in una zona sottoposta a vincolo paesaggistico ambientale, senza la prevista autorizzazione ed in “totale difformità”, secondo quanto riferiscono i militari, dal permesso di costruire ottenuto. In particolare, il fatto è avvenuto in località Mexi, dove in un complesso immobiliare sono state eseguite modifiche distributive degli spazi interni ed esterni e realizzata una strada, con tanto di innalzamento dei muri di contenimento, sempre in difformità dal permesso di costruire. Il tutto, per un valore commerciale oltre i 200mila euro. I tre denunciati sono il proprietario dell’abitazione, il direttore dei lavori ed il titolare dell’impresa esecutrice delle opere.