Operazione “Caro Diario”: quattro spacciatori arrestati dai carabinieri di Chiavari

carabinieri
I carabinieri di Chiavari hanno effettuato gli arresti

Le indagini hanno preso il via dopo che la madre di una ragazza si era rivolta ai militari portando con sè anche una pagina di diario che conteneva annotazioni relative all’attività di spaccio del fidanzato della giovane.

E’ di quattro arresti il bilancio dell’operazione “Caro Diario” condotta dai carabinieri della Compagnia di Chiavari, che si è conclusa oggi all’alba nelle province di Genova, Parma e Como. L’accusa per i quattro arrestati è di spaccio di stupefacenti in concorso e, per uno di loro, anche di estorsione aggravata per essere stata commessa con armi. Lo scorso anno la madre di una ragazza minorenne, fidanzata con uno dei quattro, si era rivolta ai carabinieri, presentando anche una pagina del diario della figlia, sulla quale vi erano alcune annotazioni che si sono poi rivelate collegate all’attività di spaccio del giovane. Le successive indagini hanno poi permesso di individuare un gruppo di spacciatori al dettaglio, che operava tra Chiavari, Recco e Genova, specializzato nell’acquisto di stupefacenti a credito e nella successiva cessione al dettaglio anche a minorenni. In un’occasione uno degli spacciatori ha aggredito due clienti per costringerli a saldare debiti pregressi, prima minacciandoli di morte e poi malmenandone uno e ferendo l’altro alla coscia con una coltellata. I due feriti non hanno fatto ricorso alle cure dei sanitari per non essere costretti a rivelare l’origine delle lesioni. L’operazione dei carabinieri ha portato anche al sequestro di alcuni grammi di stupefacenti, mentre per altri due indagati è scattato rispettivamente l’obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria e di dimora nel Comune di Genova.

carabinieri