Omicidio Vaccaro, svolta nelle indagini: arrestato Riccardo Turetta

Il luogo dell'omicidio in Piazza Milano

Un nome noto alle forze dell’ordine, già accusato (e poi assolto) per una rapina ad una tabaccheria di Via Mameli, a Rapallo, durante la quale era stato sparato un colpo di pistola. Caccia al complice.

Svolta nelle indagini sull’omicidio di Antonio “Cippi” Vaccaro, il 57enne titolare dell’agenzia di scommesse di Piazza Milano, a Chiavari, ucciso nella notte fra il 13 ed il 14 luglio. I carabinieri di della compagnia di Chiavari hanno infatti arrestato Riccardo Turetta, 30enne originario di Santa Margherita Ligure e residente a Cogorno. Un nome ben conosciuto alle forze dell’ordine: nel maggio dello scorso era stato arrestato nell’ambito dell’inchiesta sulla rapina ad una tabaccheria di Via Mameli a Rapallo, nel corso della quale era stato sparato anche un colpo di pistola, che fortunatamente non aveva colpito nessuno. Un colpo da 300 euro, per il quale era però stato assolto tre mesi fa dal Tribunale di Chiavari. Ora, per Turetta, le accuse sono molto più pesanti: concorso in omicidio, rapina, furto d’auto. “Specializzazione”, quest’ultima, che aveva spinto gli inquirenti ad ascoltarlo già una settimana fa, chiedendoli un alibi per la notte del delitto. Turetta è stato arrestato dai carabinieri a seguito di un provvedimento di custodia cautelare emesso dal sostituto procuratore Gabriella Dotto. Un tentativo di rapina il probabile movente. I carabinieri intanto continuano le indagini alla ricerca del complice.