Omicidio di Anna Maria Stellato: Zakaria Ismaini condannato a trent’anni

leivi
La giovane viveva a Leivi

La Corte d’Assise di Rimini ha condannato a trent’anni di carcere il 33enne marocchino accusato dell’omicidio della 24enne di Leivi. Il pubblico ministero aveva chiesto l’ergastolo.

La Corte d’Assise di Rimini ha condannato a trent’anni di carcere Zakaria Ismaini, 33enne marocchino, per l’omicidio di Anna Maria Stellato, 24enne di Leivi trovata morta il 14 luglio del 2012 nel mare di Torre Pedrera, località balneare di Rimini. Il pubblico ministero aveva chiesto l’ergastolo. In un primo tempo Ismaini era stato indagato solo per omissione di soccorso. Successivamente però la sua posizione si è aggravata, fino all’accusa di omicidio. L’uomo è già stato condannato all’ergastolo a Brindisi per l’omicidio del pensionato 63enne Cosimo Mastrogiovanni, avvenuto nel 2014, ed ha confessato un terzo omicidio, quello della 50enne Letizia Consoli, uccisa a Catania nel 2015. Dovrà anche pagare una provvisionale di 50 mila euro.