Oli vegetali esausti, il Comune di Sestri Levante firma una convenzione

raccolta olio esausto
L’iniziativa riguarda in particolare le scuole

Un servizio di raccolta, trasporto e smaltimento degli oli vegetali esausti.

È questo l’oggetto della convenzione, approvata ieri dalla Giunta, tra il Comune di Sestri Levante e la ditta Eco-Rec srl di Pisa, nell’ambito del progetto “OLI-ndo nelle scuole” con l’obiettivo di incrementare la raccolta differenziata e di offrire agli studenti una importante azione di educazione ambientale. Il progetto prevede la raccolta delle bottiglie con l’olio esausto negli appositi contenitori con capienza massima di 250 litri, collocati in prossimità degli edifici scolastici di Sestri Levante in via Lombardia, piazza della Repubblica, via Val di Canepa, S. Bartolomeo e via Palermo. Incaricata del trasporto e dello smaltimento sarà la ditta Eco-Rec di Montescudaio, in provincia di Pisa, con cui il Comune di Sestri Levante ha firmato una convenzione di durata biennale in vigore fino al 31 dicembre 2021 e prorogabile di un anno. Per ogni 1000 chili di olio vegetale raccolto, l’azienda si impegna a corrispondere alle scuole un rimborso pari a 70 euro in beni di cancelleria.