Oggi l’autopsia sul corpo di Rosella Sarno

La motovedetta della Capitaneria

La donna è morta dopo essere stata investita, venerdì mattina, al largo del Pozzetto, da un motoscafo. Il conducente del mezzo nautico è indagato per omicidio colposo, anche se si tratta di atto dovuto.

E’ indagato per omicidio colposo, sebbene si tratti di un atto che gli stessi inquirenti ritengono, sostanzialmente, dovuto, il 63enne fiorentino che conduceva il gommone che, venerdì scorso, ha urtato Rosella Sarno, mentre questa, 47 anni, di Rapallo, faceva il bagno davanti alla spiaggia del Pozzetto. E’ stato lo stesso 63enne, insieme al genero, che era con lui, a soccorrere la donna, facendo sì che venisse immediatamente trasportata all’ospedale San Martino, dove si è spenta nella notte tra domenica e lunedì. Effettuato, ieri, l’espianto degli organi, oggi si procede con l’autopsia. Non ci sono, invece, testimoni dell’accaduto: il fatto, del resto, risale alle 7,20 del mattino.