Oggi l’autopsia di Sandro Campodonico

Sul posto sono intervenuti i carabinieri

Il suocero, Mario De Bernardis, gli avrebbe sparato per motivi di soldi: le richieste del genero erano, infatti, alla base dei continui litigi tra i due. Attesa per la convalida dell’arresto e la decisione sulla misura cautelare.

Ci sarebbero motivi di soldi, o meglio richieste di denaro, alla base dell’omicidio compiuto l’altra sera a Rapallo. I titoli, in particolare, dei giornali locali di questa mattina puntano, infatti, proprio sulle richieste che la vittima, Sandro Campodonico, poneva, forse in maniera pressante, al suocero, Mario De Bernardis, 78 anni, muratore in pensione. Al termine dell’ultimo litigio, quest’ultimo ha esploso un colpo di fucile che ha ucciso il genero, all’esterno della sua casa di via Sotto la Croce, sulle alture di Rapallo. Oggi verrà effettuata l’autopsia sul corpo della vittima, mentre si attende la convalida dell’arresto del pensionato, da parte del gip, e la disposizione sulla misura cautelare, che, visto lo stato di salute dell’anziano, potrebbe anche essere diversa dal carcere. Ieri pomeriggio, l’uomo, difeso dall’avvocato Marco Gogioso, si è avvalso della facoltà di non rispondere, nell’interrogatorio di garanzia.