Nuovo sopralluogo di Toti e Giampedrone nelle località più colpite dalla mareggiata e vertice in Comune a Rapallo

La riunione in Comune a Rapallo con la Regione Liguria

E’ stato fatto il punto sulla situazione a fronte dei danni per il maltempo, sulle priorità da inserire nell’ordinanza di protezione civile e sul riconoscimento dello stato di emergenza da parte del Governo alle Regioni.

Nuovo sopralluogo oggi da parte della Regione Liguria nelle località maggiormente colpite dalla mareggiata. Il governatore Giovanni Toti e l’assessore alla protezione civile Giacomo Giampedrone sono stati a Rapallo, Santa Margherita Ligure e Portofino. Il Borgo è stato raggiunto attraverso l’utilizzo di un’imbarcazione della guardia costiera. Durante l’incontro in Comune a Rapallo, è stato fatto il punto sulla situazione a fronte dei danni per il maltempo che hanno gravemente colpito molte località liguri, sulle priorità da inserire nell’ordinanza di protezione civile e sul riconoscimento dello stato di emergenza da parte del Governo alle Regioni. Alla riunione erano presenti il sindaco Carlo Bagnasco, il presidente del consiglio comunale Mentore Campodonico, il vicesindaco Pier Giorgio Brigati, gli assessori Arduino Maini e Umberto Amoretti. Presenti altresì l’onorevole Roberto Bagnasco, l’assessore regionale Ilaria Cavo, i consiglieri regionali Alessandro Puggioni e Claudio Muzio. Il primo cittadino Bagnasco ha ribadito la necessità di una deroga al patto di stabilità per poter effettuare interventi e la possibilità di assunzione di personale per far fronte a questa emergenza e permettere alla città di ripartire. Dopo, Toti, ha visitato anche la cittadina di Zoagli, anch’essa in ginocchio a causa della violenta mareggiata.

La Regione ha incontrato anche il sindaco Donadoni