Nuovo Puc di Chiavari: in Colmata nascerà un plesso scolastico per 1000 studenti

di capua segalerba
Marco Di Capua (a destra) e Antonio Segalerba

L’amministrazione comunale fa sentire la propria voce dopo le polemiche di ieri e sottolinea le novità che riguardano Preli, Colmata e edilizia sociale.

Dopo l’approvazione in consiglio del Piano Urbanistico Comunale e le annesse polemiche, l’amministrazione comunale di Chiavari fa sentire la propria voce per evidenziare quelli che ritiene i punti qualificanti del nuovo documento, che secondo quanto riferisce Palazzo Bianco modifica il piano predisposto dall’amministrazione precedente per adeguarlo ai rilievi fatti dalla Regione. Le novità principali riguardano l’area di Preli, la Colmata e l’edilizia sociale. Preli entra a far parte di un distretto di trasformazione, con la previsione massima edificabile di 5200 metri quadrati. Non è previsto l’uso residenziale, gli edifici dovranno avere destinazione turistico-ricettiva, oppure ospitare servizi o esercizi commerciali. In Colmata saranno mantenuti 650 posteggi pubblici e nascerà un ambito scolastico con asilo, scuola d’infanzia, scuola primaria e scuola secondaria di primo grado, per circa 1000 alunni. Spariscono invece l’incubatore d’impresa e le abitazioni private previste dal documento dell’amministrazione Levaggi. Per quanto riguarda infine l’edilizia sociale è stata individuata l’area di Via Ghio al posto di quella di Via Pio X bocciata dalla Regione.