Nuove disposizioni a Bogliasco per contenere il Covid-19

Bogliasco
La spiaggia di Bogliasco rimane chiusa

Nuova ordinanza del Comune di Bogliasco per far fronte all’emergenza Coronavirus Questi i contenuti del documento: fino al 17 maggio è obbligatorio utilizzare i dispositivi di protezione individuale nelle aree al di fuori della proprietà privata. E’confermata l’apertura del cimitero dal martedì alla domenica dalle 7.30 alle 16.30. Viene nuovamente disposto l’accesso, il transito e lo stazionamento, con il dovuto distanziamento interpersonale e comunque senza causare assembramenti, a via Bettolo, piazzetta Marinai d’Italia, Belvedere Unità d’Italia, piazzale Partigiani d’Italia, piazza XXVI aprile e il sagrato della chiesa parrocchiale,

piazza Trento e Trieste, tutta la zona degli impianti sportivi compreso il percorso che si svolge nel versante sud a partire dagli impianti sportivi sino ad arrivare a nel fondovalle, il sagrato della chiesa e piazza Luce nella frazione di San Bernardo, il sagrato della chiesa e piazza Cevasco nella frazione di Sessarego, nonché tutte le strade pedonali e i sentieri escursionistici. Interdetto l’accesso alle aree gioco del centro e delle frazioni. Chiusi anche gli accessi alle spiagge, scogliere, scali a mare, molo Sbolgi (a partire dal Circolo Nautico) ad esclusione del mero transito attraverso tali aree, dalle ore 6 alle 22, per la pratica dell’attività sportiva acquatica individuale (wind surf, surf, attività subacquee, canoa, canottaggio e vela), rimanendo sempre e comunque vietato lo stazionamento. E’ altresì vietato avvalersi di tutte le strutture ad uso comune quali ad esempio spogliatoi, bagni, docce e bar che devono restare chiusi. L’attività di pesca sportiva e ricreativa in mare è consentita purchè sia svolta da persone abilitate a tale esercizio e con un massimo di due persone per imbarcazione che siano residenti nella stessa abitazione; è consentito, lo stazionamento, per lo svolgimento dell’attività di pesca se muniti di canna e sempre nel rispetto del distanziamento interpersonale. È’ obbligatorio il rientro in giornata presso l’abitazione abituale, ed è vietato lo svolgimento dell’attività in questione dalla spiaggia. E’ infine consentita la vendita di cibo da asporto da parte degli esercizi di somministrazione di alimenti e bevande e da parte delle attività artigiane del settore dolciario/alimentare.