Non si fermano a un controllo, inseguiti e arrestati due svedesi

carabinieri
I carabinieri hanno inseguiti gli scandinavi

I due scandinavi, lungo l’Aurelia a Cavi, in sella a un motociclo, non si sono fermati all’alt imposto dai militari, dandosi alla fuga lungo le vie di Lavagna e Sestri Levante. I due giovani sono stati bloccati in corso Buenos Aires a Lavagna.

La scorsa notte, dopo un lungo inseguimento, i carabinieri della Compagnie di Sestri Levante e Chiavari hanno arrestato un 21enne di nazionalità svedese ma residente a Sestri Levante e un suo connazionale nonché coetaneo, che vive a Stoccolma per i reati di resistenza e lesioni aggravate a pubblico ufficiale e danneggiamento aggravato. I due scandinavi, lungo l’Aurelia a Cavi, in sella a un motociclo, non si sono fermati all’alt imposto dai militari, dandosi alla fuga lungo le vie di Lavagna e Sestri Levante. I due giovani sono stati bloccati in corso Buenos Aires a Lavagna. Qui il passeggero si è scagliato contro i carabinieri, colpendoli con calci e pugni, mentre il conducente si è rimesso in sella al motociclo riprendendo la marcia e urtando non solo le due vetture dei carabinieri, ma anche una Mercedes parcheggiata nelle vicinanze. Riuscito a dileguarsi, il 21enne è stato però rintracciato presso la propria abitazione e arrestato insieme all’amico. Il conducente è risultato in stato di ebbrezza con tasso alcolemico pari a 0,94 grammi/litro, nonché positivo ai cannabinoidi.