Non conosce le lingue e viene espulso: assolto

Non aveva ottemperato al decreto di espulsione perché non ne aveva compreso il significato.Il Tribunale di Chiavari ha assolto un ventiseienne di origine marocchina, arrestato dai carabinieri di Sestri Levante perché privo del permesso di soggiorno. Il giovane, sbarcato a Lampedusa circa due mesi fa, aveva firmato un atto che gli intimava di lasciare il Paese. L’atto però era scritto in italiano, inglese e francese, lingue sconosciute al marocchino. Davanti al giudice, un traduttore ha spiegato quanto successo. La richiesta di condanna a cinque mesi e dieci giorni di carcere, presentata dal pubblico ministero, è stata quindi respinta e l’uomo è stato assolto “perché il fatto non sussiste”. Per il giovane si sono quindi riaperte le porte del carcere. Ed ora potrà chiedere il permesso di soggiorno.

Redazione Radio Aldebaran – www.radioaldebaran.it