Non comunica la stipula di contratti di affitto, sfruttamento della prostituzione: denunciato un lavagnese

carabinieri
Maxi controlli dei carabinieri della compagnia di Sestri Levante

I carabinieri nell’ambito di alcuni controlli, hanno anche segnalato il rappresentante di una discoteca per avere fatto entrare nel locale un numero maggiore di clienti rispetto al consentito, ed uno straniero per uso personale di stupefacente.

I carabinieri di Lavagna coadiuvati dal nucleo radiomobile di Sestri Levante e dalle stazioni di Moneglia e Casarza Ligure hanno denunciato un 57enne di Lavagna con precedenti di polizia, per aver stipulato lo scorso mese di luglio numerosi temporanei fittizi contratti d’affitto senza darne debita comunicazione alle autorità preposte. Inoltre, anche se i contratti erano stati pattuiti al prezzo di 350 euro mensili a favore di una prostituta brasiliana di 45 anni residente in provincia di Parma, l’uomo ne pretendeva 700. Per questi motivi, è stato segnalato per mancata comunicazione di alloggio di straniero e sfruttamento della prostituzione. Nell’ambito degli stessi controlli i militari hanno denunciato un 55enne, legale rappresentante della discoteca Sol Levante, poiché è stata riscontrata la presenza di un numero di clienti superiore alle cento unità concesse dalla licenza comunale. I carabinieri hanno anche segnalato per uso personale di stupefacenti, un marocchino residente a Chiavari, trovato in possesso hashish.