Niente proroga per la Porto di Lavagna Spa

porto
Il porto di Lavagna

La società che gestisce il porto lavagnese aveva chiesto la proroga della concessione che scade nel 2024. Ma la Conferenza dei Servizi ha risposto negativamente.

La Porto di Lavagna Spa non avrà la proroga richiesta fino al 2049 o 2051. Resta dunque valida la scadenza del 2024. Così ha deciso la Conferenza dei Servizi chiamata ad esaminare la richiesta di proroga avanzata dalla società che gestisce il porto turistico lavagnese. Della Conferenza dei Servizi fanno parte Regione, Comune e Capitaneria di Porto. La Porto di Lavagna aveva motivato la richiesta con gli investimenti effettuati o previsti relativi a pontili, diga foranea e vasca di alaggio. Motivazioni non ritenuti sufficienti dalla Conferenza dei Servizi. Ora ci sarà un contradditorio tra società e Comune.