“Nessun attacco a Costa e alla maggioranza” dice Capurro

Armando Ezio Capurro

Il presidente del consiglio comunale, però, aggiunge: “Io non bado ai sorrisi di De Marchi”, frase che suona come una frecciata al sindaco. Critiche dall’opposizione, Cerchi: “Fa così anche in Regione”.

“Non si tratta di un attacco alla maggioranza, ma di un invito a fare presto” e ancora “nulla,ovviamente, contro Costa e la giunta, ma un sollecito”. Sono le parole con cui, oggi, Armando Ezio Capurro giustifica la sorprendente diffusione, avvenuta ieri, di due note con cui incalzava l’amminstrazione con cui lui stesso è stato eletto, a Rapallo, sulla circolazione dei pullman turistici e sul traffico da Santa Margherita. Una ulteriore specifica, però, è, di fatto, anche una critica a Costa, che non procede con il senso unico a San Michele: “Da parte mia – dice infatti Capurro – non sono interessato ai sorrisi di De Marchi”.
Arrivano, subito, come ovvio, commenti dall’opposizione. Dice Antonella Cerchi, capogruppo del centro sinistra: “Cosa intenda Capurro l’essere in maggioranza e quindi responsabile di lavoro comune e di collaborazione si comprende bene nel suo agire da consigliere regionale, dove preferisce la ribalta di interrogazioni, interpellanze poco collaborative ma molto diffuse nei media. Ora inizia a dilettarsi in questo modo anche a Rapallo. Lui è il presidente del consiglio  e quindi sarebbe opportuno che lasciasse ai gruppi consiliari, ai consiglieri, alla giunta e al sindaco il confronto e dibattito politico e amministrativo”.