Muro crollato in via del Castello a Recco, partono i lavori

piscina
Il palazzo comunale di Recco

Prenderanno il via a breve gli interventi legati al ripristino del muro crollato in via del Castello. Gli uffici comunali stanno seguendo la stessa procedura anche per il muro che regge la parte terminale della strada di Avegno.

Inizieranno verso la fine della prossima settimana a Recco i lavori per il ripristino del muro crollato in via del Castello durante l’allerta rossa dello scorso 31 ottobre. Sul punto interviene l’assessore Giuseppe Rotunno: “Siamo riusciti ad inquadrare questi lavori come interventi di somma urgenza, con la possibilità di contenere al massimo i tempi burocratici necessari ad avviare il cantiere, che sarà così aperto in tempi eccezionalmente rapidi”. Gli uffici tecnici stanno seguendo la stessa procedura anche per il muro che regge la parte terminale della strada di Avegno, che ha ceduto in due tratti fra loro ravvicinati. “Anche su questa pratica siamo a buon punto – prosegue l’assessore ai lavori pubblici – e confido che nell’arco di una ventina di giorni possano partire i lavori necessari a ripristinare e consolidare i tratti crollati”. Subito dopo sarà la volta del muro situato sul lato a monte della pedonale che passa sopra il campetto di Polanesi, che andrà così a completare il ciclo di interventi in somma urgenza. “Credo che sia doveroso da parte mia rivolgere un ringraziamento al personale dei lavori pubblici e della manutenzione che collabora con me per la velocità con cui sono riusciti a dare risposte positive alle situazioni prima descritte e, più in generale, per come hanno gestito le tante criticità emerse durante l’allerta rossa e nei giorni immediatamente successivi”.