Monsignor Corrado Sanguineti cittadino onorario di San Colombano

Il sindaco Giovanni Solari consegna targa e pergamena
Il sindaco Giovanni Solari consegna targa e pergamena

“Qui ho imparato ad essere pastore” ha detto il vescovo di Pavia nel consiglio comunale straordinario tenutosi davanti alla cappella di San Lorenzo, a Calvari, nell’ambito della 32^ Expo Fontanabuona.

Monsignor Corrado Sanguineti, vescovo di Pavia, è cittadino onorario di San Colombano. La cittadinanza gli è stata conferita ieri sera, nell’ambito di Expo Fontanabuona, con il consiglio comunale straordinario riunito all’aperto, davanti alla cappella di San Lorenzo. “Nei 17 anni a San Colombano, ho imparato ad essere parroco e pastore”, ha commentato monsignor Sanguineti, lieto, ha aggiunto, da vescovo, di non aver perso “il contatto con la gente”. “Ha lasciato un grande ricordo nei suoi parrocchiani e in tutti i cittadini – il commento del sindaco, Giovanni Solari – Tutti mi dicono che ho fatto bene ad assegnare questa cittadinanza”. Sono intervenuti i due capigruppo, Franco Amadori e Claudio Solari, mentre erano presenti il vescovo di Chiavari monsignor Tanasini, quello emerito di Brescia Giulio Sanguineti, diversi sindaci del territorio, i consiglieri Giovanni De Paoli per la Regione e Giovanni Collorado per la Città metropolitana. Oggi, all’Expo, sarà in visita l’assessore regionale al Turismo Giovanni Berrino; previste diverse iniziative per i bambini e la presentazione del Team Velo di ciclismo, con diversi campioni del passato.