Miss Liguria, proclamazione tra le polemiche. Mussi: “Mi sento derubata”

Cecilia Anfossi, di Sanremo, si è aggiudicata il titolo di Miss Liguria sabato sera durante la finale regionale di Miss Italia a Rapallo. Ma prima di lei era stata proclamata vincitrice Susanna Mussi, chiavarese: un’anomalia nel voto dei giudici ha portato però a ribaltare il verdetto.

Finale amaro per miss Liguria a Rapallo, dove sabato sera (anzi notte visto che era già passata l’una), Cecilia Anfossi, diciottenne di Sanremo, è stata proclamata vincitrice al termine di uno spareggio pubblico con alzata di mano palese dei giurati dopo che Fortunato Scordo, responsabile della manifestazione, aveva riferito dal palco come una dei 21 giurati avesse palesemente favorito una candidata danneggiandone un’altra. Lo spareggio è stato con Susanna Mussi, 24enne chiavarese che in un primo momento aveva ottenuto 89 voti contro gli 87 della concorrente sanremese. Emersa però la malafede della giurata, che aveva assegnato cinque punti alla sua preferita, la Mussi appunto,  e uno a tutte le altre, Scordo ha contattato l’ufficio legale di Miss Italia, da cui è giunto il suggerimento dello spareggio pubblico che ha ribaltato il verdetto. Da parte sua Susanna Mussi ha detto di essersi sentita “derubata” e non si esclude un ricorso.