Miniera di Gambatesa, Muzio: “Regione impegnata per la riapertura, Pd demagogico”

Il consigliere regionale Claudio Muzio
Il consigliere regionale Claudio Muzio

Sul rinvio in Commissione della mozione presentata in Regione dal Pd sulla miniera di Gambatesa il consigliere regionale Claudio Muzio rassicura: “La Regione vuole riaprire il sito, ma la mozione del Pd era troppo generica”.

“La mozione presentata dai consiglieri del Pd Pippo Rossetti e Luca Garibaldi è stata rinviata in Commissione non perché la maggioranza e la Giunta non ne condividessero le finalità, ma perché, con un certo tasso di demagogia, non specificava e non quantificava, nemmeno approssimativamente, l’impegno economico e finanziario che la sua approvazione avrebbe comportato per la Regione” così commenta il consigliere regionale di Forza Italia e segretario dell’Ufficio di Presidenza Claudio Muzio, in merito alla questione del museo minerario di Gambatesa. “Chiedere alla Giunta, come ha fatto il Pd, di ‘dare copertura finanziaria ad ogni opera che dovesse rendersi necessaria ai fini della fruizione del sito di Gambatesa’ significa dire tutto e il contrario di tutto e non stabilire in che termini economici la Regione si deve impegnare. Anche le successive proposte di riformulazione avanzate da Rossetti e Garibaldi in corso di Consiglio non andavano nella direzione di una maggiore precisione e determinatezza. Sarebbe stato da irresponsabili votare un documento così generico”. Il consigliere assicura comunque l’intenzione della Regione di riaprire il sito, portando a riprova l’approvazione, nello scorso mese di febbraio, del progetto del Parco dell’Aveto per rendere il sito nuovamente fruibile”.