Minacce e botte in pizzeria la notte di Pasqua: arrestato

In Questura si è scagliatocontro due agenti, che hanno riemdiato prognosi di quattro giorni. Aveva precedenti, non è in carcere. Un cittadino rumeno di 27 anni è stato arrestato a Rapallo nella notte di Pasqua. In una pizzeria del centro, infatti, il ragazzo, ubiraco, aveva dato in escandescenza, minacciando il barista ed un camieriere, verosimilmente per non pagare il conto. Fermato dagli agenti della volante, è stato condotto in Questura a Genova, dove è tornato ai comportamenti violenti, costringendo due poliziotti a recarsi al pronto soccorso, dove hanno ricevuto una prognosi di quattro giorni. Il rumeno aveva precedenti specifici, per lesioni ed oltraggio a pubblico ufficiale, ma anche per favoreggiamento della prostituzione. A suo carico è in atto un provvedimento di espulsione, sospeso per il processo giudiziario in corso. Il giudice non ha concesso il provvedimento di custodia in carcere, come chiesto dal pubblico ministero, ma il rumeno, residente a Cogorno, dovrà comparire tre volte alla settimana al commissariato di polizia per la firma.