Migliaia di persone per i finali delle feste a Rapallo e Chiavari

 

Lo spettacolo a giorno di sabato a Rapallo
Lo spettacolo a giorno di sabato a Rapallo

Prima il pontone da spostare, poi le misurazioni del vento: ieri sera, fuochi in ritardo, a Rapallo, sino alla notte fonda.

Migliaia e migliaia di persone hanno preso parte alle serate finali delle feste di luglio, a Rapallo e Chiavari, rispettivamente con le affollatissime processioni dedicate a Nostra Signora di Montallegro e Nostra Signora dell’Orto. Qualche problema, a Rapallo, per gli orari dei fuochi, che, stavolta, si sono protratti davvero a tarda ora. Dapprima, la “sparata dei ragazzi”, che si svolge all’arrivo della processione al Castello, è stata effettuata attorno alle 22.45, dopo lo spostamento della chiatta che funge da postazione; poi, l’ultima sparata dei Sestieri è arrivata dopo la mezzanotte e mezza, già ripartito il treno speciale diretto alla Spezia, perché si sono dovute attendere le condizioni di vento previste dalle licenze di sparo. Sul piano della sicurezza, comunque, nessun problema nei tre giorni: solo dopo la sparata diurna di sabato i vigili del fuoco sono dovuti intervenire per il fumo che usciva da una palma della passeggiata. Nel complesso, la coincidenza con il fine settimana e l’affollamento di turisti ha reso questa una delle edizioni delle feste più frequentate di sempre.

I vigili del fuoco intervengono sulla palma
I vigili del fuoco intervengono sulla palma
Un momento del panegirico di sabato
Un momento del panegirico di sabato
Folla alla Messa dell'alba a Montallegro venerdì
Folla alla Messa dell’alba a Montallegro venerdì