Lunedì sera i lavoratori Atp in assemblea

I lavoratori rimarrebbero al 90% dello stipendio
I lavoratori rimarrebbero al 90% dello stipendio

Sono chiamati ad esprimersi sull’accordo tra sindacati e azienda, in base al quale si recupererebbe il 70% del compenso integrativo. Poi la parola sul fallimento passerà al Tribunale.

Dopo l’accordo sottoscritto tra azienda e sindacati, basato sull’impegno dei Comuni azionisti a versare 600mila euro e aumentare sino al 25% le proprie quote di compartecipazione, i lavoratori di Atp sono chiamati ad esprimersi sul contenuto del documento. L’assemblea si svolgerà lunedì sera, alle 21.30, nella sala Chiamata a Dinegro, a Genova. Dicono i responsabili locali dei sindacati confederali, Marco Roverano (Cgil), Andrea Sanguineti (Cisl) e Luigi Pinasco (Uil): “Dopo oltre un anno di trattative, grazie alla mobilitazione e al senso di responsabilità dei lavoratori e del sindacato, si sono creati i presupposti per salvare l’azienda dal fallimento”. Il giudizio del sindacato sull’accordo è positivo, perché vi è la garanzia “della reintegrazione del 70% della retribuzione aziendale, raggiungendo così il recupero del 90% del salario complessivo”. Adesso, pero, si deve “auspicare che il tribunale nei prossimi mesi conceda l’omologa alla proposta di concordato”.