Lotta ai portoghesi sui mezzi pubblici

Treni:bisogna migliorare i bilanci

In giunta regionale, oggi, la legge che inasprisce le sanzioni per chi non abbia il biglietto. Vesco: “Con i mancati pagamenti si perdono 8 milioni di euro l’anno. Non è il momento per permetterselo”.

La giunta regionale ha discusso oggi la legge per inasprire le sanzioni per chi viaggi senza aver pagato il biglietto, in treno o bus. Nel caso del treno, le multe salgono a 100 euro, con pagamento entro 15 giorno, o 50 euro, se si paga subito, mentre sui bus si scende a 60 e 40 euro. A settembre è atteso il passaggio della legge in consiglio regionale: “In un comparto economico in cui la scarsità di risorse è sempre più preoccupoante – dice l’assessore Enrico Vesco – l’evasione tariffaria costituisce un serbatoio al quale attingere per ridare ossigeno alle aziende”. In Liguria, i viaggi “a scrocco” sono stimati nel 10% dei ricavi dai biglietti, con perdita di 8 milioni di euro.