Lo sportello per le imprese fa litigare Agostino e Monteverde

Vittorio Agostino

Arnaldo Monteverde lo chiede, il sindaco uscente risponde secco: “C’è già”. Polemiche anche su precedenti giudiziari e coerenza politica.

Arnaldo Monteverde, leader di “Chiavari Domani”, una delle liste che sostengono la candidatura di Roberto Levaggi, chiede l’istituzione di uno sportello per le imprese, ovvero l’apertura all’interno degli uffici comunali di uno sportello che si occupi delle politiche dell’impresa e del lavoro. A stretto giro di posta arriva la risposta di “Chiavari Avanti Così” e “Uomini e Città”, le due liste che sostengono Vittorio Agostino: “Con delibera di Giunta del 27 settembre 2011 n. 170 è stato istituito dal Comune di Chiavari lo Sportello unico delle attività produttive proprio per fornire la massima assistenza alle imprese che operano su Chiavari”. Ma la polemica non finisce qui: gli agostiniani ricordano infatti anche una sentenza della Corte d’Appello di Genova, poi confermata dalla Cassazione, che obbligava Monteverde a restituire a Marina Chiavari quanto ricevuto per una parcella ritenuta eccessiva. L’ultimo attacco è sulla coerenza di Monteverde: “Fino a poco fa era coordinatore del PD ed assessore provinciale del centrosinistra – dicono i sostenitori di Agostino – mentre oggi si trova a sostenere con la sua lista il Pdl e il centrodestra”.