Lo spettacolo dei fuochi a Rapallo e Chiavari

L’incendio del Castello di ieri sera

Sul lungomare Vittorio Veneto tutto regolare ma erano stati distribuiti volantini indicanti le vie di fuga per un eventuale sgombero. Stasera e domani nuovi spettacoli pirotecnici con divieto di vetro e alluminio.

Archiviata la sorpresa del trolley fatto brillare, le feste patronali hanno avuto i loro momenti culminanti senza problemi, sia a Chiavari che a Rapallo. Qui, sul lungomare Vittorio Veneto, la polizia municipale aveva distribuito i volantini redatti dal Comune indicanti le vie di fuga e le modalità da seguire in caso di necessità di sgomberare il lungomare. Nulla del genere, però, è stato necessario, al passaggio della processione con nove Crocefissi lignei e la cassa di Nostra Signora di Montallegro, che era seguita dalle autorità, tra cui la vicepresidente della Regione, Sonia Viale. Regolare la sosta del corteo, per seguire la sparata dei ragazzi e l’incendio del castello, all’interno del parcheggio di via Milite Ignoto: un’area di permanenza dettata dalla necessità di non gravare sulla soletta del San Francesco dalla quale è stata anche tolta la “Fontana del Polipo”. Questa sera e domani sera, a Rapallo, ancora fuochi pirotecnici, con lungomare chiuso al traffico e, dalle 20 in poi, il divieto di contenitori in vetro o alluminio per le bevande. L’Ascom di Rapallo annuncia il prolungamento dell’apertura notturna dei negozi che hanno aderito all’appello.