Livio Ghisi: “I Comuni rivedano le convenzioni con Apcoa a favore dei disabili”

Livio Ghisi vicino ad un parcometro di Apcoa
Livio Ghisi vicino ad un parcometro di Apcoa

Il rappresentante di Fratelli d’Italia/Alleanza Nazionale critica Apcoa perché fa pagare i posteggi anche i disabili: “Spesso, anche volendo, non riescono a pagare, perché i parcometri non sono per loro accessibili”.

Livio Ghisi, dirigente provinciale di Fratelli d’Italia-Alleanza Nazionale, torna a criticare Apcoa perché fa pagare i posteggi che ha in gestione a disabili e portatori di handicap. “In molti casi – aggiunge Ghisi – gli automobilisti disabili, soprattutto in carrozzella, la sosta non possono pagarla, perché il parcometro è troppo alto o inserito tra le auto e quindi inaccessibile. A Rapallo e Chiavari, inoltre, nei posteggi con sbarre automatizzate non viene neanche garantito un adeguato numero di posteggi disabili accessibili”. Ghisi invita quindi le amministrazioni comunali a rivedere le situazioni contrattuali con l’azienda e sensibilizza sul tema anche l’assessore regionale alla sanità Sonia Viale ed il consigliere regionale Matteo Rosso.