“L’IMU è da cambiare”, approvata mozione in Consiglio a Sestri Levante

L'IMU non piace alla maggioranza di Sestri

Il documento è stato approvato e votato dalla maggioranza. Sestri Levante chiede che il gettito resti ai Comuni, che sia ridata autonomia sulle aliquote e che siano penalizzati i Comuni poco virtuosi.

Il consiglio comunale di Sestri Levante ha approvato ieri sera una mozione relativa all’IMU presentata dai consiglieri di maggioranza, con la quale sono state evidenziate le grandissime problematiche che l’imposta sta portando per cittadini ed enti locali. Il Comune di Sestri Levante ha aderito alla protesta dell’ANCI contro questa configurazione dell’IMU, lamentando i tagli ai trasferimenti e l’obbligo di riscuotere un’imposta che per larga parte viene incassata dallo Stato. Nell’ordine del giorno approvato il consiglio comunale ha invitato il sindaco a chiedere al Governo, con atti ufficiali e motivati, modifiche sostanziali all’imposta. In particolare, viene chiesto che il gettito IMU resti ai Comuni, che sia ridata piena autonomia per la gestione delle aliquote e che i Comuni siano penalizzati dall’eventuale scarto tra il gettito previsto e quello effettivo. Si chiede inoltre al Governo di modificare il provvedimento sull’IMU per gli immobili dati in locazione e di considerare abitazioni principali quelle date in uso gratuito a parenti che li utilizzino come abitazioni principali. Dalla maggioranza arriva infine una stoccata all’opposizione del Pdl: “Piacerebbe a tutte le amministrazioni ridurre il peso dell’IMU sulla prima casa, ma per farlo occorre che vengano cambiate le normative nazionali e che il gettito derivante resti in capo ai Comuni”.