Limoncini sul problema scuola annuncia una lettera alla Gelmini

Limoncini: "Troppe le difficoltà nella scuola"

Il consigliere regionale Marco Limoncini ha presentato un’interrogazione sui problemi legati alla scuola, dalla riduzione degli insegnanti di sostegno alla questione reggenze, portando l’esempio di Cicagna. Il consigliere ha annunciato la volontà di scrivere al Ministro per illustrare la situazione dei piccoli comuni.

Il consigliere regionale e capogruppo dell’Udc Marco Limoncini interviene sui problemi legati all’inizio del nuovo anno scolastico con un’interrogazione e l’annuncio di una lettera al Ministro Maria Stella Gelmini. “L’anno scolastico si è aperto sotto un clima tropicale, con criticità che colpiscono la realtà dei piccoli comuni – dichiara Limoncini – Le manovre finanziarie da una parte, la riforma del Ministero dell’Istruzione dall’altra, portano ad un risultato che è evidente sotto gli occhi di tutti. Sono troppe le difficoltà che emergono ogni giorno: dalle problematiche legate all’edilizia scolastica, alla riduzione dei docenti di sostegno, del personale ATA, o delle reggenze che costringono i presidi a doppi incarichi gestendo una situazione veramente difficile”. Limonicini riporta l’esempio della reggenza dell’Istituto Comprensivo Cicagna, che vede la professoressa Sandra Pastorino gestire 17 plessi scolastici con un bacino che comprende circa 1400 studenti, divisi tra Genova e Val Fontanabuona: “La Regione deve avviare velocemente le procedure per garantire tempestivamente il concorso per la nomina dei nuovi dirigenti scolastici – prosegue il consigliere – Non escludo nei prossimi giorni di contattare direttamente il ministero e ho deciso di scrivere una lettera al Ministro Gelmini per sottoporle i problemi che interessano le scuole del nostro entroterra”.