Liceo linguistico a Chiavari, parla il Comune

Marco Di Capua e Fiammetta Maggio
Il sindaco Marco Di Capua con Fiammetta Maggio

“Soluzione non ideale ma almeno risponde alle aspettative di iscrizione che si erano create”, dice l’assessore Fiammetta Maggio, che fa sapere di non essere stata informata preventivamente della iniziativa della Città metropolitana.

Sulla introduzione a Chiavari di un liceo linguistico, alla fine individuato come succursale del Liceo Da Vigo, interviene l’assessore all’Istruzione del Comune, Fiammetta Maggio, che dice: “Credo di non aver trascurato nessuna opportunità  di intervento in questa vicenda che ci coinvolge soltanto come interpreti  di  un interesse cittadino. La soluzione di una succursale del Da Vigo agli Artigianelli di Corso Millo, pur non rispecchiando totalmente le nostre aspettative, rappresenta l’opportunità di rispondere alle attuali aspettative di iscrizione degli alunni che escono quest’anno dalla scuola media”. Maggio lamenta di aver saputo solo a piano completato che la Città metropolitana avesse previsto un linguistico all’ITC In Memoria dei Morti per la Patria e quindi aggiunge: “Si auspica che in futuro, tenendo conto di quanto oggi avvenuto, ci sia un maggiore confronto tra Regione, Città Metropolitana e Comuni su tutti i gradi di istruzione scolastica”.

Sul tema del Linguistico a Chiavari, il Partito Democratico ha invece indetto una assemblea pubblica per domenica mattina, alle 10, nella Sala Gramsci di via Costaguta.