Leivi, respinte le osservazioni al Puc

Il palazzo municipale di Leivi
Il palazzo municipale di Leivi

Ieri sera l’ultimo consiglio comunale. Il testo del Piano urbanistico è definitivo. Approvate anche le convenzioni per area ludica di San Bartolomeo, segretario comunale e “casa del popolo”.

Si è riunito ieri sera, a Leivi, l’ultimo consiglio comunale del mandato amministrativo del sindaco, Vittorio Centanaro, che ha sancito l’ultimo passaggio per quanto riguarda il nuovo Piano Urbanistico Comunale. Perché sia definitivamente in vigore, manca l’approvazione finale della Regione alla Valutazione ambientale strategica, ma si tratta di un passaggio scontato. Sono state quasi tutte respinte, invece, dopo essere state esaminate ad una ad una, le osservazioni presentate da cittadini e associazioni: “Le tre accolte non modificano nel merito il contenuto del Piano – dice Centanaro – Le altre, per lo più, non erano pertinenti. Comunque, rimane un Puc conservativo che consente solo qualche intervento in aree già urbanizzate”. Approvate anche la convenzione per assegnare alla Pro Loco la gestione, per il 2014, dell’area ludica di San Bartolomeo, quella per condividere il segretario comunale con Sestri Levante, quella con la parrocchia di San Rufino per il recupero della cosiddetta “casa del popolo”.