Le pubbliche assistenze esultano, resta la quota aggiuntiva per i trasporti

Croce Verde

Croce Rossa e pubbliche assistenze continueranno a ricevere una quota aggiuntiva di 8 euro per i trasporti territoriali ordinari e ospedalieri, fino a quando sarà necessaria l’applicazione dei protocolli operativi in essere per il trasporto sanitario per la riduzione della pandemia da Covid-19.

La conferma arriva in una comunicazione inviata dalla Regione alle Asl e alle aziende ospedaliere e firmata da Francesco Quaglia, direttore generale del Dipartimento Salute e Servizi Sociali. La quota aggiuntiva era prevista per tutto il periodo emergenziale da un verbale d’intesa sottoscritto nel novembre del 2020 da Regione, Alisa e reti associative delle organizzazioni di volontariato. Il 31 marzo è cessato lo stato di emergenza, ma il Covid-19 continua a circolare e i trasporti in ambulanza restano regolamentati da un rigido protocollo sanitario, che impone costi extra per chi li effettua. Commenta Fabio Mustorgi, coordinatore Anpas Pubbliche Assistenze Asl 4 Chiavarese: «Siamo molto soddisfatti di questa comunicazione, che riconosce l’impegno delle pubbliche assistenze dal periodo emergenziale ad oggi. Noi continuiamo nel rispetto e nella rigorosa applicazione dei protocolli sanitari per i trasporti in ambulanza, con tutti i conseguenti extra oneri».