Le giornate del grande caldo

Il caldo è un problema anche sanitario

Dopo il picco di ieri, i previsori indicano temperature in ulteriore rialzo. Possibili piogge tra la serata di martedì e la mattina di mercoledì potrebbero rappresentare una tregua temporanea. I consigli dei medici sul sito della Asl 4.

Il fine settimana di grande caldo prosegue, di fatto, a partire da oggi, giornata per la quale i previsori indicano, anzi, un’ulteriore crescita delle temperature, con punte oltre i 30 gradi, nel Tigullio, e umidità su valori medio-alti, che accentua la percezione stessa del calore, soprattutto nel pomeriggio, tra le 12 e le 18. Secondo i previsori, la situazione non è destinata a cambiare, in maniera sostanziale, almeno sino a venerdì. L’unica ipotesi percorribile è quella di un peggioramento tra martedì sera e mercoledì mattina, che potrebbe dare corso a qualche isolato piovasco che rinfreschi di qualche grado. Nel frattempo, la Asl 4 dispensa sul proprio sito consigli utili per far fronte all’ondata di calore: “In estate – dice il sito – la  cosa da non dimenticare mai sarà quella di non far mancare l’ acqua all’organismo. Il rischio maggiore, soprattutto negli anziani, è la disidratazione poiché ad una  certa età  lo stimolo della sete tende a diminuire”.
Quanto alla dieta, le regole generali sono “Consumare molta frutta e verdura. Fare pasti leggeri, preferendo la pasta e il pesce alla carne”.
Nel caso di persone “affette da patologie croniche con assunzione continua di farmaci consultare il proprio medico di famiglia per conoscere eventuali comportamenti particolari o misure dietetiche specifiche”.